Bolzano

Aperti allo spazio

Mantenere inalterata la maggior parte degli elementi esistenti è sempre una grande sfida. Così è stato per la ristrutturazione della cancelleria. I pilastri rotondi, i caratteristici oblò e i lucernari circolari non avrebbero dovuto essere modificati e il carattere degli spazi permanere ampio, nobile e sobrio.

La realizzazione di uffici su una superficie di 700 m² segue il principio dell’open space con pilastri a vista e aree più ampie possibile. Il concetto di apertura e spaziosità trova applicazione in tutti i settori, tanto che i singoli uffici sono suddivisi da vetrate prive di telaio con porte e pareti a filo, tutto tecnicamente molto ridotto e minimalista. Le linee ottiche chiare focalizzano l’attenzione su tre materiali soltanto: vetro, legno di noce per parquet, pannellatura delle pareti, porte, banco della reception, e superfici bianche di muri, armadi e pavimenti.

Un tema a sé è stata l’illuminazione, che doveva riprendere i lucernari rotondi. Poiché non è stata individuata nessuna lampada standard adatta, abbiamo abbozzato e prodotto noi stessi i corpi illuminanti: un vero e proprio esperimento!
Come luogo d’incontro dei collaboratori è stato progettato un cucinotto, dallo stile minimal con pavimento bianco e armadi bianchi sullo sfondo: unico accento rosso, gli sgabelli da bar.

FATTI E CIFRE:

Luogo: Bolzano

Opere: allestimento d’interni

Conclusione del progetto: dicembre 2008

Progetto realizzato come architetto free lance presso l’architetto Walter Pichler

0
12345